030 33 90 717
Contattaci
Via Della Valle 11, Brescia
Dove siamo
9.00-13.00 14.00-18.00
Da lunedì a venerdì

€ 0 fino a € 1.500.000

€ 0 fino a € 1.500.000

Ci sono 0 risultati. Guarda risultati
Ricerca Avanzata

€ 0 fino a € 1.500.000

ci sono 0 risultati
I risultati della tua ricerca

stallo economia

Pubblicato da Marcello Bonutto on luglio 10, 2018
| 0

Istat e Standars & Poors confermano lo stallo dell’economia

Gian Battista Baccarini (Fiaip): “Se il Governo vuole cambiare rotta può farlo attraverso un Piano Nazionale sull’Immobiliare”

 “Per il rialzo dei prezzi immobiliari in Italia c’è ancora da attendere. Per Fiaip quanto registrato dall’ Istat evidenzia nella prima parte dell’anno una fase di moderata flessione dei prezzi delle abitazioni.  Occorre intervenire celermente per dare impulso al settore immobiliare. Lo si può fare subito con la riduzione e il riordino della tassazione specifica ed un Piano Nazionale che metta al centro l’immobiliare quale strumento, oltre che di salvaguardia del risparmio delle famiglie, di stimolo per la crescita, con effetti virtuosi sul  tessuto delle piccole e medie imprese e del terziario”.

A dichiararlo è il Presidente  Nazionale Fiaip Gian Battista Baccarini  commentando i recenti dati Istat sui prezzi delle case, che confermano un ulteriore calo del 0,4% in un anno, che diventa -0,8% per le abitazioni esistenti.

“I segnali sono chiari. Il Real Estate ha bisogno di misure concrete ed efficaci che abbiano riflessi positivi sull’intera economia, già con la Legge di Bilancio 2019. Oggi – sottolinea Baccarini – il mercato immobiliare ha bisogno di politiche economiche per il settore che consentano una reale riduzione del carico fiscale affinché il “nostro” mercato ritorni ad essere attrattivo per gli investitori sia italiani che stranieri, consentendo una definizione certa e possibilmente veloce del rendimento economico netto dal proprio investimento proprio attraverso un riordino della fiscalità. E questo, anche e soprattutto, per invertire la dinamica di contenimento della crescita economica nazionale, che ha fatto recentemente rivedere da Standard & Poors la stima del Pil italiano al 1,3% per quest’anno e al 1,2% per il 2019. Per spingere la crescita economica è necessario scommettere sul mattone e rilanciare l’immobiliare:  lo si faccia subito, senza aspettare un nuovo segnale di decelerazione dell’economia”.

Roma, 10 luglio 2018

Fonte: Ufficio Stampa

  • Ricerca Avanzata

    € 0 fino a € 1.500.000

Confronta Annunci